Eventi, Notizie, Offerte!

Perlamora Festival 2017: Undicesima edizione

21 giugno 2017

By Perlamora

Tre mesi di eventi tra letteratura, storia, musica, arte. L'apertura del festival è fissata per mercoledì 21 giugno alle ore 21: ci saranno due gruppi musicali spontanei che provengono dal territorio empolese, il CoRe e il Mirincoro, giovani e adulti che interpreteranno brani musicali provenienti da diversi Paesi del Mediterraneo in una session musicale che festeggerà la giornata europea della musica, nata in Francia nel 1982 per celebrare anche il solstizio d’estate.

Quest’anno gli organizzatori hanno scelto quattro serate di grande rilievo nel programma del festival: sono quelle dedicate all’arte, ai Diritti Umani, all’archeologia e agli anniversari storici che si celebrano nel 2017. A cominciare con quella del 29 di giugno, alla quale parteciperà la storica dell’arte Mina Gregori, grande esperta dell’arte del ‘600 e di Caravaggio in particolare, che interverrà per parlare del capolavoro di Masaccio conservato nel Museo di Cascia di Reggello “Il Trittico di San Giovenale”; con lei dialogherà lo storico dell’arte Roberto Ciabattini, che ha recentemente attribuito due capolavori di un autore valdarnese, Michelangelo Vestrucci, conservati in due chiese a Figline e Incisa.

Altra serata di grande importanza sarà quella del 30 giugno, che vedrà la partecipazione di alcune personalità delle Misericordie d’Italia. “Viste dal mare. Racconti di donne che arrivano e di donne che accolgono” è il titolo di un libro presentato a maggio al salone del libro di Torino e vuole essere l’occasione per “toccare con mano” le problematiche di accoglienza per quelle persone che ogni giorno aiutano le donne immigrate che fuggono da territori inospitali dove la guerra distrugge la vita e le identità personali (il volume è stato curato dalla scrittrice Donatella Turri).

Poi la serata del 25 agosto, con un evento molto importante per il festival: interverrà infatti l’archeologo e direttore del Parco etrusco di Vulci, Carlo Casi, per mostrare le immagini delle ultime scoperte e ritrovamenti in quel territorio ai confini della nostra Regione, ma con le stesse radici antiche

Il 2017 è soprattutto per la Toscana il 50° della morte di don Milani ed il 25° di quello di Padre Balducci, ma anche, a livello nazionale, il 25° di padre Turoldo: a ricordarli ci sarà una serata speciale curata da Severino Saccardi (7 settembre) insieme a Sandra Gesualdi della Fondazione Don Milani di Barbiana, Giancarlo Bruni della Comunità di Bose e Carmelo Mezzasalma di San Leolino a Panzano in Chianti.

Il programma vedrà anche una serata dedicata alla poesia con “i luoghi dell’anima”, ricerca e confronto fra arte e letteratura nell’attualità caratterizzata da mutazioni del linguaggio e gli interrogativi sul nostro tempo.

Prima dell’appuntamento finale del festival estivo ci sarà tempo anche per una serata dedicata al “Secolo breve”, il ‘900, a 100 anni esatti dalla rivoluzione d’ottobre del 1917: saranno quindi a Perlamora lo storico Marcello Flores e Zeffiro Ciuffoletti (giovedi 12 ottobre). L’ultima data del Festival sarà quella dell'8 dicembre con la 10° lettura Perlamora che, come ogni anno, è dedicata ad un confronto ampio e articolato, con vari interventi di personalità che dialogheranno sulle problematiche ambientali a partire dagli elementi naturali come l’aria, l’acqua, la terra e il fuoco. La discussione a più voci avverrà a partire dal volume monografico della rivista Testimonianze, curata e diretta dall’amico del nostro Centro Culturale Perlamora, Severino Saccardi.

Leggi il programma completo

Perlamora Festival 2016: Decima edizione

23 giugno 2016

By Perlamora

Edizione numero 10 per il Perlamora Festival, la manifestazione culturale organizzata dal Centro Culturale Storico Agricolo Perlamora che, come da tradizione, coinvolge autori, storici, scrittori, politici e, in generale, esperti dei temi trattati nel suo fitto programma di iniziative.

Un programma ad ingresso libero che, proprio in occasione dei suoi 10 anni di attività, darà spazio non solo alla letteratura, alla storia, ai diritti umani e civili e alla salute, ma anche all’attualità, alla solidarietà e ad alcuni anniversari storici che hanno segnato il contesto locale e internazionale.

L’inaugurazione del festival è fissata per il 23 giugno, in compagnia della Fraternità di Romena (Ar). È a partire dalle 21,30, infatti, che interverrà don Luigi Verdi, il padre che, da anni, ne porta avanti le attività e ne ha trasformato la sede (pieve di Romena di Pratovecchio) in un luogo di accoglienza e dialogo.

Per quanto riguarda l’attualità, sono due gli appuntamenti a spiccare sul cartellone. Il primo è quello del 22 luglio che, a pochi mesi dall’approvazione della legge che regolamenta le unioni civili anche tra persone dello stesso sesso (il cosiddetto Ddl Cirinnà), prevede un dibattito tra la senatrice PD Monica Cirinnà, le consigliere regionali Valentina Vadi e Monia Monni, i sindaci Giulia Mugnai (Figline e Incisa Valdarno), Maurizio Viligiardi (San Giovanni Valdarno) e Giuseppe Torchia (Vinci). A moderare e coordinare l’incontro sarà Nicola Vasai, vicedirettore della redazione giornalistica di RTV38.

Si parlerà invece di riforma costituzionale nell’incontro del 7 agosto, quando interverrà il deputato e segretario regionale Pd, Dario Parrini.

Spazio anche alle commemorazioni storiche, come quella dedicata al 50° anniversario dell’alluvione di Firenze (4 novembre 1966), che verrà ricordata nella serata dell’8 settembre. Tra i partecipanti alla serata anche Severino Saccardi, direttore del periodico Testimonianze che, quest’anno, ha deciso di dedicare un triplo numero alla grande alluvione del ’66. Accanto a lui il professor Giorgio Valentino Federici, segretario Comitato “Firenze 2016-Toscana 2016”, Giampiero Bigazzi di Materiali Sonori, ideatore del festival Orientoccidente, lo scrittore Stefano Beccastrini e il giornalista Sandro Bennucci.

 Serata di solidarietà, invece, quella del 30 giugno, in occasione della consegna di un nuovo defibrillatore al Comune di Figline e Incisa Valdarno, da collocare davanti alla scuola Media “Leonardo da Vinci” (via Garibaldi 24, Figline). Anche in questo caso, la donazione del DAE si inserisce nel “Progetto Vita Valdarno”, promosso dal periodico Il Valdarno e sostenuto dal Calcit Valdarno fiorentino.

Come di consueto, anche il cartellone di Perlamora 2016 si concluderà l’8 dicembre, con una discussione sul tema del valore storico dell’Italia e dei suoi piccoli centri. Tutti gli eventi, a ingresso gratuito, si terranno nel Teatro greco (all’interno del parco dei Diritti Umani del centro “Perlamora”; in caso di pioggia gli eventi si svolgeranno al chiuso, sempre nei locali del Centro).

Leggi il programma completo

Perlamora Festival 2015: al via la 9° edizione

23 giugno 2015

By Perlamora

Sport, arte, musica, politica, economia, diritti umani, letteratura: si parlerà di questo e molto altro a Figline, in occasione della nona edizione del Perlamora Festival dal 25 giugno al 17 settembre.

La manifestazione culturale, organizzata dal Centro Culturale Storico Agricolo Perlamora (loc. Pavelli, via Golfonaia 29) avrà come punto di riferimento l’attualità, con particolare attenzione alle emergenze sociali che interessano il territorio valdarnese.

Come da tradizione, il programma coinvolgerà autori, storici, economisti, scrittori, politici ed esperti, che sapranno approfondire i temi di ogni incontro.

Per la serata inaugurale del festival (giovedì 25 giugno) la Corale San Jacopo di Reggello, diretta dal maestro Massimo Cardelli, e le voci soliste di Lorenzo Francalanci, Benedetta Baldi, Tiziana Somigli e Lorenzo Bencini interpreteranno brani di musicisti classici e di compositori del ’900, a partire dalle ore 21,30.

Spazio anche al tema delle differenze di genere in politica e, più in generale, nel mondo del lavoro, attraverso gli incontri del 17 luglio (“Donne e politica”) e del 3 settembre (“Donne e lavoro”).

Il primo di questi due dibattiti, coordinato dalla giornalista di Valdarno Channel Serena Paoletti, vedrà la partecipazione del deputato Elisa Simoni, della senatrice Rosa Maria Di Giorgi e della sindaca di Figline e Incisa Giulia Mugnai (ore 21,30).

Nel corso del secondo, invece, verrà presentato il libro “Mi piace lavorare”, alla presenza dell’autrice Sandra Vegni, vincitrice del premio LiberEtà 2014 (ore 21,30).

Immancabili anche gli appuntamenti sportivi, come l’intervista all’allenatore di serie A Maurizio Sarri, figlinese che nella prossima stagione calcistica allenerà il Napoli (29 giugno, ore 21,30).

Poi ci sono gli eventi musicali, tra cui il concerto dei Saint Mary Gospel Choir (17 settembre, ore 21,30), che si esibiranno in musiche traditionals e spirituals, sotto la regia del maestro Maurizio Bonatti.

 Il festival si chiuderà l’8 dicembre, con l’ottava lettura Perlamora: un dialogo a più voci dedicato ai diritti umani che, quest’anno, si terrà in compagnia degli autori della rivista “Testimonianze”.

L’ingresso all’intera manifestazione è libero. In caso di pioggia gli incontri si svolgeranno al chiuso, all’interno degli spazi del Centro Perlamora.

“Iniziative di questo tipo sono un valido strumento attraverso cui riflettere, o semplicemente approfondire, tematiche d’attualità – commentano la sindaca Mugnai e l’assessore Chiosi –. Un evento a 360°, che nasce grazie all’impegno annuale del Centro Perlamora e che, assieme a tutte le associazioni e ad altre realtà territoriali, non può che rappresentare una ricchezza per la nostra città”.

L'antico Egitto Rivive a Perlamora

2 novembre 2014

By Perlamora

Due eventi di grande rilievo culturale ed enogastronomico sono stati promossi dalla Delegazione del Valdarno Fiorentino dell'Accademia Italiana della Cucina

Nello splendido scenario del centro culturale Perlamora si è svolta una cena storico-gastronomica su un tema molto particolare: le abitudini culinarie dell'Antico Egitto.

Relatrice d'eccezione Maria Cristina Guidotti, egittologa e direttrice del Museo Egizio di Firenze.

Leggi l'articolo de La Nazione

Cultura, sport, musica e incontri al Perlamora Festival 2014

25 giugno 2014

By Perlamora

L'ottava edizione del Perlamora Festival ospiterà quest'anno eventi sullo sport, serate d'arte, incontri con autori, approfondimenti sulla cultura nazionale (omaggio al poeta Mario Luzi) e sulla storia internazionale (anniversario della I Guerra Mondiale).

E’ ormai infatti una tradizione consolidata del programma quella di aver creato un filo diretto con autori, storici, economisti, scrittori e politici per trattare tematiche che, sotto diversi punti di vista, affrontano i problemi della contemporaneità come l'economia e la cooperazione, la democrazia dei Paesi del Mediterraneo, la memoria del passato, la scienza, la solidarietà, lo sport di ieri e quello di oggi.

Giovedì 27 giugno una serata con l’evento “Il Perfetto Canto”, uno spettacolo che unirà la musica ai versi di Mario Luzi e altri poeti. La Cena di Solidarietà ritornerà anche in questa edizione nella serata dell’11 luglio, con un’attenzione particolare al territorio, alla storia dell’arte, alla cucina e alla civiltà contadina. In questa occasione sarà presentato il numero di Testimonianze dedicato ai “Cibi del mondo” alla presenza dello storico dell’arte Marco Gamannossi, del giornalista televisivo, gastronomo e sommelier Leonardo Romanelli e di alcuni soci del Museo della Civiltà Contadina di Gaville.


Un appuntamento di rilievo è quello di giovedì 3 luglio alle 21,30 sulla storia dell’arte, in cui l’ideatore della mostra sul Manierismo e direttore della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali, dialogherà con la giornalista del Quotidiano Nazionale, Olga Mugnaini.

Due serate saranno dedicate anche allo sport di ieri e di oggi: la prima è per il 17 luglio con la proiezione del film “Mi chiamava Valerio” sulla storia di Valeriano Falsini, storico gregario valdarnese del mitico Fausto Coppi. L’altro incontro è invece previsto per il 2 settembre con “Il futuro è donna”, una serata per parlare del calcio femminile di serie A.

Nel programma anche presentazioni di libri (il 18 luglio Riccardo Nocentini, il 1 agosto Alessandro Sarti), una serata di osservazione del cielo con il Gruppo Astrofili (8 agosto) e approfondimenti sulla storia locale (28 agosto).

Un altro appuntamento di rilievo sarà dedicato all’arte contemporanea, il 4 settembre, con un momento per ricordare l’artista figlinese Lorenzo Bonechi nel ventennale della sua scomparsa.

Al Perlamora Festival 2014 sbarca anche il mondo dei social network, con una serata organizzata da Marta Giani in cui “traghettare” dal virtuale al reale tutti gli iscritti al gruppo Facebook “Sei figlinese se…” (25 luglio).

L'appuntamento conclusivo del Festival è per l'8 dicembre con la VII Lettura Perlamora, che, nell’idea del valore della Pace e dei Diritti Umani, porterà in superficie la memoria dei nostri soldati italiani al fronte nel centenario della Prima Guerra Mondiale.
 Sarà un evento arricchito dai ricordi di scrittori e storici, in un dialogo a più voci a partire dal volume monografico che la rivista Testimonianze ha dedicato ai 100 anni del conflitto “1914-2014”.

Sempre dedicato alla tematica dei diritti Umani sarà l’incontro di martedì 22 luglio con Leila El Houssi ed il professor Tonini dell’Università di Firenze, in cui saranno affrontati il passaggio storico ed il risveglio democratico della Tunisia, dalla sua indipendenza alla transizione di oggi.

Leggi il programma completo del Perlamora Festival

Pagina 1 di 3 - Vai a pagina: 2 - 3 -